concorsi di idee

VADO LIGURE

Ideazione e Progettazione di un nuovo Polo Scolastico-Educativo

Per l’ideazione e progettazione di un nuovo polo scolastico-educativo si propone la rivalorizzazione complessiva dell’area, tra nuovi volumi dedicati alla vita scolastica e civica, spazi esterni e verde attrezzato per “stimolare la socialità e aggregazione”, rendendo implicita ogni attività formativa, senza limiti di orari e d’uso degli spazi canonici, ampliandola anche e soprattutto fuori dalle aule, sin dal momento di arrivo al polo scolastico.

La nuova piazza coperta permette la connessione con i nuovi volumi e con il tessuto urbano esistente, definendone una centralità funzionale tra complementi ora assente. Il progetto, inoltre, cerca di non trascurare le variabili prioritarie legate al fabbisogno del sistema formativo e culturale, garantendo l’insieme di attrezzature e servizi necessari e richiesti.

Si è inteso sottolineare che i volumi contenenti le diverse funzioni rappresentano una mixitè compositiva e d’immagine formali, pur trovandosi in completo dialogo tra loro grazie alla presenza della piazza coperta e al suo ruolo di centro distributivo e di accessibilità. Si è voluto restituire un organismo unitario che dialoga con il contesto urbano, ambientale, rafforza e crea nuove connessioni di accesso alle varie attività. Le diverse cicatrici e barriere urbane leggibili nell’intorno dell’area di progetto (la sopraelevata a scorrimento rapido e i numerosi impianti industriali..) hanno suggerito di elaborare una proposta tesa a garantire continuità e qualità formative del Polo scolastico, attraverso una proposta architettonica cui affidare l’ avvio di un nuovo “tempo” della città o di alcune sue parti. La proposta, dunque, si articola in spazi interni ed esterni, compresi in un impianto chiuso e protetto, con visuali e trasparenze dirette ai ritagli di qualità urbana rilevabili negli spazi esterni e le aree verdi adiacenti. Il progetto sottolinea la propria autonomia energetica, di gestione e manutenzione attraverso scelte accurate di materiali e strutture impiantistiche.

La porzione di area a sud del comparto di intervento è libera e scoperta, pavimentata diversamente da quella stradale, con aiole verdi a distinguere l’impianto stradale da quello pedonabile e ciclabile.

Lo slargo, inoltre, è il principale filtro dei flussi verso l’ingresso del Polo Scolastico: nell’idea progettuale viene pensato come una hall esterna che dialoga con quella interna dell’edificio, grazie alla facciata principale vetrata. L’ingresso è costituito da una hall a doppia altezza che accoglie studenti e professori, da cui è possibile arrivare direttamente ai volumi delle scuole e alla piazza coperta. (Agorà)

L’Agorà è lo spazio di comunicazione/connessione/collegamento tra tutti i volumi del progetto. E’ l’elemento di riferimento per la distribuzione orizzontale e verticale verso i diversi “rami” dell’organismo scolastico.

La sua copertura trasparente appoggia ai volumi adiacenti, sorretta da una serie di ombracoli che garantiscono l’irraggiamento solare ma che producono un pattern di ombreggiamento all’interno di questo spazio. Gli ombracoli sono costituiti da piatti metallici circolari che appoggiano a pilastrini cavi in acciaio per permettere lo scolo e la raccolta delle acque piovane, creando inoltre un ritmo organico all’interno della volumetria della piazza. La copertura vetrata crea una sinuosa uniformità della superficie.Collegati all’agorà sono la scuola primaria e secondaria, la palestra/mensa, l’auditorium/ludoteca e il garage.

I metalli e le tecniche costruttive scelte si integrano perfettamente tra loro e semplificano la loro gestione e manutenzione. La struttura in legno lamellare è indicata per la sua elevata resistenza al fuoco e per le sue eccellenti proprietà antisismiche, il tamponamento isolante di lana di roccia è un isolante termico ed acustico, oltre ad essere ignifugo ed altamente drenante. La buccia dell’edificio, in fogli di alluminio, è di facile montaggio e piegatura, e lo rende impermeabile.

L’edificio è ad alta sostenibilità ambientale, in quanto l’energia viene fornita da un impianto di pannelli fotovoltaici applicati in copertura del volume della palestra, mentre un impianto geotermico gestisce il riscaldamento e il condizionamento del Polo Scolastico.

  • Tags

    ,

  • luogo:

    Vado Ligure (SV)

  • committente:

    Comune di Vado Ligure

  • attività:

    Concorso d'idee

  • anno:

    2013

  • team:

    Riccardo Del Fabbro, Eugenia Gotti, Enrico Mancini, Federico Talice, Mattia Tenca Montini